ZENITH

— Dal 1865 —

Zenith nasce da un'idea rivoluzionaria. Nel 1865 Georges Favre-Jacot ha solo 22 anni, ma la sua padronanza dell'arte orologiera è già eccezionale, tanto da consentirgli di formare apprendisti prima di aver raggiunto la maggior età. In quello stesso anno, a Le Locle, nel Giura svizzero, Georges Favre-Jacot riunisce sotto lo stesso tetto tutti i savoir-faire necessari alla progettazione e alla realizzazione di un segnatempo, inventando di fatto il concetto di Manifattura. Per la sua storia industriale e per aver dato i natali all'orologeria svizzera, Le Locle è stata dichiarata dall'UNESCO patrimonio dell'umanità. Proprio qui, ora come allora, tutta la ricchezza della Maison, il suo savoir-faire e i suoi artigiani continuano a ispirarsi all'intuizione visionaria del suo fondatore, simbolo di audacia, di autenticità e di piacere da quasi 150 anni. La parola Zenith appare per la prima volta nel 1897, sul movimento di alcuni modelli di orologi da tasca, per poi essere adottato definitivamente a partire dal 1911. Il nome Zenith indica il punto più alto del cielo, evocando il livello massimo di eccellenza che da sempre gli artigiani della Manifattura perseguono nel loro lavoro. Influenzato dai metodi americani, Georges Favre-Jacot continua ad ampliare il suo stabilimento, acquisendo o perfezionando macchinari e tecniche di fabbricazione, con l'obiettivo di migliorare radicalmente e per sempre la qualità e la precisione delle sue creazioni. Un ulteriore passo in avanti compiuto da Georges Favre-Jacot è l'elaborazione dei concetti di intercambiabilità dei componenti e di produzione automatizzata, che avrebbero accompagnato la cura artigianale nello sviluppo e nella finitura di ciascun esemplare. Ancora oggi, attraverso l'attuale ammodernamento delle sue strutture, la Manifattura coltiva questo approccio teso all'innovazione costante. È questo spirito pionieristico, infuso dallo stesso fondatore, ad aver consentito al marchio di posizionarsi fra le tre principali manifatture orologiere al mondo già all'inizio del XX secolo. Dal 1865, con oltre 300 brevetti depositati, Zenith ha accompagnato gli straordinari progressi nella misurazione del tempo, dagli strumenti di bordo agli orologi da polso passando per gli orologi da tasca. Oltre 600 declinazioni di movimenti arricchiscono il suo patrimonio, a testimonianza di un savoir-faire straordinario. Con ben 2.333 premi conseguiti, è soprattutto nel campo della cronometria che Zenith si è sempre distinta. L'indomita volontà di essere leader nella precisione e lo spirito d'innovazione hanno fatto di El Primero il cronografo più leggendario di tutti i tempi, un nome che identifica oggi un'intera collezione. Un palmarès prestigioso, conseguito in quasi un secolo e mezzo di eccellenza orologiera sotto l'egida del marchio con la stella.